Consorzio
di promozione

della Piadina Romagnola

Presidente: Sig. Paolo Migani 

Il gusto ed il valore della tradizione

IGP  =  Indicazione Geografica Protetta

Zona di produzione

Terre di Romagna

Forlì-Cesena

Imola

Ravenna

Rimini

 

Disciplinare di Produzione
della indicazione geografica protetta "Piadina Romagnola"

 

Che cosa è il marchio IGP ?

IGP in base al regolamento della Comunità Europea 2081/92 significa Indicazione Geografica Protetta di una zona o Regione in cui si vuole salvaguardare la tipicità di un prodotto che rispetti le tradizioni, gli usi ed i costumi.

Quali sono stati gli obiettivi del legislatore ?

Principalmente tre: tutelare il prodotto, il consumatore ed il mondo rurale.

Quale è la differenza fra i marchi IGP e DOP ?

Per il marchio DOP (Denominazione di Origine Protetta) fondamentale è che la produzione e/o la trasformazione e/o l'elaborazione avvengano nell'area stessa.

Per l'IGP è sufficiente che almeno una delle fasi avvenga nella zona tipica.

.......................................

Da quando è stato emanato il Regolamento Europeo è iniziato subito l'iter,

passando  attraverso la Regione Emilia-Romagna, per il riconoscimento del marchio per la piadina romagnola come prodotto più rappresentativo della Romagna.

Nel frattempo è stato elaborato un Disciplinare di Produzione, il più rappresentativo possibile di tutte le realtà produttive della Romagna, ed allegati tutti i documenti necessari per la richiesta al Ministero competente.

Nell'agosto 2002 è stata inoltrata richiesta alla Regione che, con delibera, ha espresso parere favorevole per la registrazione del marchio IGP provvedendo ad inoltrarne copia al Ministero.

.......................................

 

dischetto (anim).gif (10730 byte)«««««« ... per tornare alla "Home page" premi questa piadina.