BELL'ATAVOLA   -  Festival del buon cibo    4° edizione

"Buono come ....."   la piadina e il pane di Romagna

Bellaria Igea Marina - 17 giugno 1998

Aderente allo scopo del Festival, questo concorso si propone come momento per valorizzare il patrimonio di esperienze e risorse esistenti, rendendo visibile e manifesto lo stretto legame del cibo all'espressione della "cultura" del piacere, l'amore per il buo cibo, la buona e la bella tavola.
Il cibo, come veicolo d'incontro, d'armonia con il territorio, è occasione per promuovere una sana è buona educazione alimentare e un rilancio delle attività produttive.

 

FABBRI CANFORA Cattolica

1° classificata

FABBRI SABRINA Cattolica

2° classificata

GIORGINI DENIS Forlì

3° classificato

 

Piada-Guinness
Una piadina di 1 metro e 70 centimetri di diametro
di Mario Gradara

Piadina Day" nella giornata inaugurale di Bell'atavola intitolato quest'anno "Buono come ....".

E' record da Guinness dei primati per l'antico "pane dei poveri" made in Romagna: i cuochi ufficiali della Kermesse gastronomica, Roberto Giorgetti e Massimo Piraccini hanno realizzato, al Centro congressi europeo, la piada più grande del mondo: 1 metro e 70 centimetri di diametro.

E ingredienti in proporzione: 9 chilogrammi di farina, 800 grammi di strutto, 270 grammi di lievito, 2,7 litri di acqua e naturalmente "sale quanto basta" (quanto ne sarà bastato? 5 chilogrammi?).

La teglia per cuocerla aveva due metri di diametro.

Lungo due metri anche il matterello.

Farla ben rotonda non è stato facile, dicono gli chef-recordmen.

Manco girarla senza romperla in due: hanno usato per questo due maxiteglie a mò di sandwich.

Dalla superpiada sono usciti ben 320 quadretti, divorati a quattro mandibole dal pubblico presente.

 

dischetto (anim).gif (10730 byte)«««««« ... torna all'indice "Iniziative ed Avvenimenti".